giovedì 1 dicembre 2011

IL PROFUMO DELLA SEMPLICITA'



A volte mi fermo a pensare che la vita corre via fin troppo velocemente.
 Sfuggono i pensieri, sfuggono le parole, sfuggono le persone...che forse non torneranno mai più.
 Qualcuno potrebbe cominciare a correre più forte, inseguendo il tempo, altri potrebbero fermarsi per penetrare più a fondo e cogliere l'essenza delle cose.



E' come quando ti ritrovi a sfogliare una vecchia rivista,  riesci a scoprire dettagli su  cui prima la tua attenzione non si era affatto soffermata e riscopri come in un nuovo risveglio meraviglie incantate , semplicità nascoste dietro gli occhi ciechi della nostra esistenza.




No, io non voglio correre, non voglio scappare, voglio respirare a fondo il profumo della semplicità, il desiderio della certezza delle piccole cose;  così piccole eppure così grandi da rischiare  di far scoppiare il nostro debole e impreparato cuore.





Voglio lasciarvi con una frase di Fabio Volo che riassume il mio pensiero vagabondo:
"Nella semplicità si nasconde il divino"

 Esco a fare due passi, 2001